Direttiva Macchine Tedesca - come quella italiana?

28.10.2020 12:47

 

 

La direttiva...

"RICHTLINIE 2006/42/EG DES EUROPÄISCHEN PARLAMENTS UND DES RATES vom 17. Mai 2006 über Maschinen und zur Änderung der Richtlinie 95/16/EG (Neufassung) (Text von Bedeutung für den EWR)"...

non è altro che la Direttiva Macchine 2006/42/CE convertita in lingua (in realtà nelle 6 lingue europee) e viene applicata esattamente come da contenuti ivi presenti.

ATTENZIONE: una macchina è però un organismo multicellulare e come tale, ogni cellula va analizzata secondo le norme armonizzate relative e le norme locali eventualmente presenti (impianti, materiali...);

INOLTRE: sulla base della modalità di impiego o della tipologia di prodotto realizzato, la macchina (o l'insieme di macchine) è soggetto ad ulteriori verifiche o certificazioni (in Germania,  ad esempio, BRC per gli alimenti o cosmetici);

IN TAL CASO: se l'azienda produttrice NON E' CERTIFICATA ISO 9001:2015 diventa tutto più complicato, poichè la BRC è correlata alla MOCA (e pertanto il compendio normativo che,  seppur non alimentare, entra in gioco in caso di cosmesi o contatto con l'essere umano, vedi regolamenti (CE) n. 1935/2004, n. 1895/2005, n. 2023/2006, n. 282/2008, n. 450/2009 e n. 10/2011, in materia di materiali e oggetti destinati a venire a contatto con prodotti alimentari e alimenti).

E QUINDI... senza la certificazione ISO 9001:2015 la MOCA diventa quasi inapplicabile.

RICAPITOLANDO:

Certificazione in Direttiva Macchina 2006/42/CE in Germania --> BRC (a volte) --> MOCA (se presente BRC) --> Certificazione volontaria SGQ ISO 9001:2015 (se presente MOCA).

Avete dubbi? Contattateci su: info@alpiconsulting.it

Indietro

Contatti

Alpi Consulting S.r.l.
Via F.lli Grioli, 30 - 46100 Mantova (MN)

Ufficio: 0376/408066
Fax: 0376/1850393

© 2019 Tutti i diritti riservati.

Crea un sito web gratisWebnode